Rivista TD Tecnologie Didattiche TD Magazine n. 37 TD Magazine n. 48 TD Magazine n. 11 TD Magazine n. 60 TD Magazine n. 51 TD Magazine n. 65 TD Magazine n. 40 TD Magazine n. 6 TD Magazine n. 15 TD Magazine n. 19 TD Magazine n. 49 TD Magazine n. 38 TD Magazine n. 14 TD Magazine n. 63 TD Magazine n. 27 TD Magazine n. 21 TD Magazine n. 46 TD Magazine n. 47 TD Magazine n. 7 TD Magazine n. 1

Progetto

ShareHab - Il Social che aiuta la riabilitazione dei bambini ipovedenti

logo

Linea di Ricerca:
«E-inclusion»

Periodo del progetto: 2016-2017

Sito di progetto: https://www.sharehab.it/

Personale coinvolto
Giovanni Caruso
Lucia Ferlino - Responsabile

Inquadramento

Si tratta di un progetto dell'Istituto David Chiossone, realizzato con il contributo di Fondazione Vodafone Italia, in cui ITD è partner scientifico.

In una piattaforma social dedicata, tramite una metodologia di valutazione, verranno messe a disposizione APP utilizzabili anche per stimolazioni visive, da parte di bambini ipovedenti, anche se ovviamente non sono state sviluppate a tale scopo, ma propongono giochi, libri, storie interattive e altre attività piacevoli.... per riabilitare divertendo e coinvolgendo!

Obiettivi

SHAREHAB prevede sia sviluppo di strumenti informatici, sia condivisione di professionalità che definiscano, in modalità partecipativa, le funzionalità dell'ambiente "social" in grado di classificare le risorse digitali e registrare il gradimento degli utilizzatori finali attraverso una griglia (e un "bollino"); l'attività coinvolge ricercatori, riabilitatori e focus group con genitori e insegnanti.

Attività prevista

Macro fasi progettuali:
La messa in funzione del servizio SHAREHAB, prevede le seguenti macroattività da svolgersi in 18 mesi:
1. RICERCA: attività di studio e ricerca per definire le linee-guida per la scelta/produzione dei materiali utili alle stimolazioni visive; definizione specifiche del servizio.
2. SVILUPPO
a. APPLICATIVI: sistema integrato web e App
b. "KIT BASE": produzione delle risorse taggate per tipo di utilità (ad es. per I daltonici, per campo visivo ristretto, in caso di nistagmo, ecc) e per caratteristiche realizzative.
3. TEST: verifiche del servizio effettuate anche con end-users e stakeholders
4. LANCIO E RILASCIO del servizio e sensibilizzazione di professionisti, medici di base, associazioni di disabili, famiglie e scuole, con invito a collaborare.
5. DISSEMINAZIONE: presentazione a convegni del settore sanitario e riabilitativo

Risultati attesi:
SHAREHAB realizza un sistema social di "sharing" dedicato alla condivisione di risorse digitali utili per la riabilitazione visiva, e valutazioni di accessibilità provata "sul campo", cui possono collaborare tutti, utenti disabili, relative famiglie, scuola e operatori della riabilitazione.
Un "aggregatore" di software, giochi, video, risorse autoprodotte, link, informazioni, accessibile da tutta la numerosa comunità di figure professionali e familiari che si impegnano per migliorare le abilità e le capacità di ogni bambino con disabilità visiva, dandogli la possibilità di crescere e realizzarsi appieno.
Ci si attende una ricca banca dati, in continuo incremento e la partecipazione di tutti gli stakeholder del settore, che vi possono trovare opinioni e aiuti per l'uso delle risorse condivise e catalogate, ma possono anche contribuire e condividere essi stessi prodotti e segnalazioni, alimentando il circolo virtuoso. Si differenzia da altri portali/siti/blog esistenti sulla disabilità visiva perché in SHAREHAB ci sarà sempre il valore aggiunto di un "moderatore accreditato" che fa da garante rispetto alle info condivise.

Collaborazioni

Istituto David Chiossone per ciechi e ipovedenti onlus
www.chiossone.it