Rivista TD Tecnologie Didattiche TD Magazine n. 22 TD Magazine n. 29 TD Magazine n. 6 TD Magazine n. 48 TD Magazine n. 46 TD Magazine n. 51 TD Magazine n. 33 TD Magazine n. 21 TD Magazine n. 60 TD Magazine n. 25 TD Magazine n. 1 TD Magazine n. 58 TD Magazine n. 15 TD Magazine n. 50 TD Magazine n. 65 TD Magazine n. 16 TD Magazine n. 23 TD Magazine n. 36 TD Magazine n. 31 TD Magazine n. 5

Eventi :: Archivio

29/07/2016
TD Journal - Call for paper 25(2)
scadenza 15 ottobre 2016

Sono passati dieci anni dalla pubblicazione del famoso articolo di Jannette Wing che introduceva il concetto di pensiero computazionale. Le idee della Wing hanno avuto un larghissimo seguito e sono diventate oggetto di una vasta discussione, tuttora in corso, che coinvolge informatici, educatori, policy makers e anche leader politici. Quasi tutti i sistemi educativi, sia pure con approcci differenti e in differente misura, hanno creato al proprio interno – o stanno programmando di creare – lo spazio per far entrare il pensiero computazionale nell’educazione a tutti i livelli scolari. Le iniziative di formazione e di supporto sul pensiero computazionale, sia pubbliche che private, affollano la rete. E tuttavia il Pensiero Computazionale è ancora un termine mal definito. Spesso gli sono attribuiti significati differenti, apparentemente simili, ma concettualmente lontani fra loro.  E le soluzioni già adottate, o in fase di adozione, nei vari paesi propongono modelli differenti.

 

TD Tecnologie Didattiche dedica un numero tematico al pensiero computazionale con il duplice obiettivo di mettere a confronto differenti visioni e di riflettere su come le specificità del nostro sistema educativo nazionale possono influenzare l’interpretazione del pensiero computazionale e la sua concreta introduzione nel curriculum della scuola primaria e secondaria.

Gli autori sono invitati a prendere in considerazione in particolare le seguenti tematiche riflettendo su problemi teorici e organizzativi tutt’ora aperti e/o documentando esempi di buone pratiche:

  • - pedagogia del pensiero computazionale nei diversi livelli scolari
  • - pensiero computazionale: quali competenze e come valutarle
  • - formazione degli insegnanti per l’introduzione del pensiero computazionale a scuola
  • - significato/valore educativo del coding
  • - come integrare il pensiero computazionale nel curriculum della scuola primaria e secondaria
  • - rapporto fra pensiero computazionale e discipline 

È possibile inviare contributi delle seguenti tipologie:

  • Articoli di ricerca (circa 30.000 caratteri, spazi inclusi)
  • Rubriche:
  • Resoconti di esperienze (circa 15.000 caratteri, spazi inclusi);
  • Descrizioni di strumenti (circa 15.000 caratteri, spazi inclusi);
  • Presentazioni di progetti (circa 15.000 caratteri, spazi inclusi);
  • “A parer mio” (circa 10.000 caratteri, spazi inclusi).

Le proposte di contributo vanno sottomesse entro il 15 ottobre 2016, registrandosi come autori sul sito della rivista (http://www.tdjournal.itd.cnr.it/) e indicando nelle note per l’editor che l’articolo risponde a questa call for papers. I contributi vanno predisposti in accordo con le linee guida per gli autori. Tutti i contributi verranno sottoposti al giudizio di due revisori, con modalità "double blind". La pubblicazione del numero è prevista per l'estate 2017.

 

Il numero è curato da Augusto Chioccariello e Giorgio Olimpo (ITD-CNR). Per ulteriori informazioni sul numero contattare chioccariello@itd.cnr.it.