Rivista TD Tecnologie Didattiche TD Magazine n. 38 TD Magazine n. 47 TD Magazine n. 35 TD Magazine n. 3 TD Magazine n. 45 TD Magazine n. 52 TD Magazine n. 59 TD Magazine n. 62 TD Magazine n. 49 TD Magazine n. 1 TD Magazine n. 18 TD Magazine n. 25 TD Magazine n. 26 TD Magazine n. 34 TD Magazine n. 24 TD Magazine n. 29 TD Magazine n. 50 TD Magazine n. 53 TD Magazine n. 20 TD Magazine n. 64

Progetto

DigCompOrg (European Framework for Digitally Competent Educational Organisations)

logo

Linea di Ricerca:
«Nuove abilità per la società della conoscenza»

Periodo del progetto: 2016-2018

Sito di progetto: http://tiny.cc/digcomporg

Personale coinvolto
Stefania Bocconi - Responsabile
Jeffrey Earp
Sabrina Panesi
Guglielmo Trentin

Inquadramento

Gli sviluppi del quadro di riferimento DigCompOrg sono coordinati e sostenuti dalla Commissione Europea, e in particolare: dal Centro Comune di Ricerca (JRC) di Siviglia; dalla Direzione Generale per l’Istruzione e la Cultura (DGEAC); e dal Gruppo di lavoro tematico sulle “Nuove Abilità e Competenze” istituito dalla Commissione e composto da rappresentanti nominati dai Ministeri dell’Educazione degli Stati Membri.

Obiettivi

DigCompOrg è un quadro di riferimento elaborato dalla Commissione Europea che mira a catturare e descrivere le competenze digitali delle istituzioni scolastiche. Per rendere efficace e operativo il quadro di riferimento DigCompOrg, la Commissione Europea ha lanciato di recente una sperimentazione in 4 Stati Membri (Danimarca, Estonia, Italia, Spagna).

Obiettivo dell’azione pilota in Italia è duplice:

  • Coinvolgere attivamente le istituzioni scolastiche sia nel processo di miglioramento del quadro di riferimento DigCompOrg (tramite una consultazione online con gli utenti, UCS) che nel suo adattamento al contesto reale e specifico (culturale).
  • Testare lo strumento di auto-valutazione (questionario denominato SSELFIE) derivato dal quadro di riferimento DigCompOrg e la sua reale efficacia nel rilevare il livello di competenze digitali di un’organizzazione scolastica.

Attività prevista

La sperimentazione si articola in 3 attività principali:

  1. La traduzione in lingua italiana e il successivo adattamento al contesto scolastico italiano del quadro di riferimento comune DigCompOrg e dei relativi strumenti (UCS e SSELFIE) e materiali di supporto.
  2. La sperimentazione degli strumenti UCS e SSELFIE in un campione di scuole italiane.
  3. La conduzione di 4 casi di studio, finalizzati a esplorare la reale applicabilità e le implicazioni d’uso dello strumento SSELFIE nelle organizzazioni scolastiche in Italia.

Il progetto pilota in Italia coinvolgerà 21 istituzioni scolastiche (7 scuole primarie, 7 scuole secondarie di primo e secondo grado, 7 istituti tecnici e professionali) distribuite sul territorio nazionale (in particolare, nelle regioni della Toscana, Emilia Romagna e Puglia) che fungeranno da scuole pilota in Italia.

Risultati attesi

  • La versione tradotta e adattata al contesto italiano del framework europeo DigCompOrg, del relativo questionario di auto-valutazione (SEELFIE) e dei materiali di supporto.
  • La sperimentazione del quadro di riferimento europeo DigCompOrg e dello strumento SEELFIE in un campione di 21 scuole dell’obbligo in Italia.
  • I risultati emersi da quattro casi di studio condotti in alcune scuole pilota. 
  • Un rapporto finale che sintetizza il processo, rilevando criticità e punti di forza dell’azione pilota.

Collaborazioni

INDIRE
http://www.indire.it/
European Commission - Joint Research Centre
https://ec.europa.eu/jrc/en/about/jrc-site/seville