Vai alla lista completa dei progetti

Finalità generali dell’attività:

  • 1. Attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, rispetto agli esiti del percorso liceale, che colleghino la formazione in aula con l’esperienza pratica.
  • 2. Arricchire la formazione acquisita nel percorso scolastico con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mondo del lavoro.
  • 3. Favorire l’orientamento degli studenti per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali.

Obiettivi specifici del progetto

Creazione di storie digitali per veicolare contenuti di apprendimento, utilizzando formati diversi. Riflessione sulla costruzione di storie come atti comunicativi. Elaborazione di una griglia di valutazione per i materiali prodotti.

Attività

L'utilizzo di storie per veicolare contenuti di apprendimento sta ricevendo sempre più attenzione in campo educativo, non solo a tutti i livelli dell'istruzione formale ma anche nella formazione aziendale e permanente. L' efficacia delle storie come mezzo di apprendimento riguarda sia la loro costruzione che la fruizione di storie sviluppate da altri. Sfruttare le potenzialità di questo approccio implica saper costruire storie coerenti ed interessanti che comunichino efficacemente i contenuti di apprendimento scelti e allo stesso tempo contribuiscano a sviluppare competenze di alfabetizzazione multimediale. Questo progetto coinvolge gli studenti nella creazione di storie digitali capaci di trasmettere contenuti astratti (quali regole grammaticali o di comportamento) che possano essere proposte ad altri utenti come materiali di apprendimento. Il percorso si articola in 5 passi che coprono l'intero ciclo della produzione di materiali didattici: 1) Lettura di articoli scientifici (in inglese e in italiano) per familiarizzarsi col problema e individuare possibili approcci da adottare nella risoluzione. Analisi di esempi. 2) Ricerca in rete di software gratuiti che possano essere utilizzati per la creazione di storie digitali e per il montaggio di filmati; scelta di programmi adeguati alle necessità del progetto. 3) Divisione dei partecipanti in piccoli gruppi (2 gruppi da 3 studenti l'uno). Ogni gruppo: sceglie il contenuto di apprendimento che si desidera comunicare; elabora la trama di una storia adeguata; costruisce un breve filmato o cartone animato o fumetto che racconti la storia. 4) Elaborazione di una griglia di valutazione per i prodotti che consideri: la coerenza della storia; l'efficacia della comunicazione; la correttezza del contenuto di apprendimento trasmesso. Valutazione collettiva dei prodotti e revisione degli stessi in base alla valutazione effettuata. 5) Elaborazione di una scheda documentativa che illustri le caratteristiche salienti del prodotto, in vista di una sua disseminazione. A questi si aggiunge una attività riflessiva sul lavoro svolto: 6) Stesura di un diario di lavoro individuale alla fine di ogni incontro, da usare come base per una riflessione finale collettiva sul percorso effettuato e sull' apprendimento stimolato da questa attività.

 

Istituzione scolastica: Convitto Nazionale C. Colombo (GE)
Anno scolastico: 2018-19
Sede di riferimento: Genova