Vai alla lista completa dei progetti

Formare il personale della scuola e gli studenti tutti (inclusi disabili) ad affrontare calamità e rischi che possono verificarsi
Data di inizio: 01-01-2009
Data di fine: 31-12-2011
Sede ITD di riferimento: Genova
http://progesis.itd.cnr.it/

Logo Progesis
Formare il personale della scuola e gli studenti tutti (inclusi disabili) ad affrontare calamità e rischi che possono verificarsi 

 

Il progetto riguarda la sicurezza nella scuola ed ha come obiettivo principale quello di formare il personale della scuola e gli studenti tutti (inclusi gli svantaggiati ed i disabili) ad affrontare calamità e rischi che possono verificarsi.

Prendendo le mosse dalle complesse domande poste alla scuola dalla vita sociale, in un'ottica di completa "inclusione" degli studenti disabili nella realtà scolastica, il progetto mira alla formazione di quelle competenze civiche e sociali che permettono di affrontare con strumenti adeguati le situazioni di disagio.

Il progetto adotta le metodiche della ricerca azione che consentono di investigare la pratica, sviluppando contestualmente quelle competenze professionali utili a fronteggiare i caratteri di unicità, instabilità e ambiguità di valori nella sfera pratica.

Sia a livello di formazione dei docenti che di studenti, il progetto intende sviluppare le diverse dimensioni della competenza - conoscitiva, operativa, personale e metacognitiva - e le competenze trasversali, avvalendosi anche di modalità di progettazione educativa basate sull'uso di strumenti informatici.

Finalità

  • creare una cultura diffusa della sicurezza e sviluppare competenze specifiche nel settore della prevenzione in contesti caratterizzati dalla presenza di soggetti diversamente abili
  • realizzare una ricerca azione in classe in cui il Progetto sulla Sicurezza è inserito nelle attività didattiche correnti, integrando chi si trova in condizione di svantaggio permanente e/o transitorio.
  • far acquisire modalità e strumenti di gestione delle situazioni a rischio esplicitato nei vari passaggi in modo da essere trasferibile ad altri contesti grazie all'adozione di
  • adottare un modello formativo basato sulla riflessività e sulla dimensione collaborativa anziché sulla trasmissione di ricette buone per tutte le stagioni, atto a costruire conoscenze e competenze professionali.

...

 
Responsabile:
Personale coinvolto:
Linee di ricerca:
Collaborazioni esterne:
  • Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile - Regione Marche
  • Ufficio Scolastico Regionale per le Marche